lunedì 2 dicembre 2013

io e Johnny- MacGyver

Avere un uomo in casa è una grande benedizione: per scienza infusa, un uomo conosce cose delle quali non sospettavi l'esistenza.
Lui sa che le punte del trapano sono intercambiabili e che per fare i buchi sul muro senza far crollare metri di intonaco ci vogliono delle robine chiamate fischer.
Lui sa che, quando qualcosa si inceppa, si incastra o si blocca, agitarsi e urlare contro l'oggetto inanimato è inutile: bisogna agire.

Quando sono andata a vivere con Johnny, sapevo che cucinava bene, sapevo che era bravo a letto e sapevo che sapeva cavarsela con un sacco di lavoretti.
Non sapevo che fosse MacGyver.

L'altro giorno, è rimasto un'ora sullo sciacquone rotto con la cassetta degli attrezzi, mentre io piagnucolavo che bisognava chiamare l'idraulico.
Alla fine, lo sciacquone funzionava.

Ieri ha percorso la casa con aria animalesca, annusando ogni anfratto nascosto da perfetto segugio; quindi, ha decretato che "il riscaldamento sta andando a manetta perché le finestre non hanno le guarnizioni sui cardini e fanno spifferi per tutta la casa".

Io lo guardo preoccupata, mentre preparo l'aperitivo e mi si asciuga lo smalto: cos'avrà voluto dire?
Improvvisamente, accade.

Accade quello che temevo e non vedevo dai tempi del trasloco: Johnny sta per buttare per aria la casa per almeno tre ore. Lo vedo schizzare in garage e tornare con la cassetta per gli attrezzi.
Gesù, devo fermarlo o dovrò pulire tutta la notte.

(melliflua) "Amore, cosa fai?!"
Silenzio.
(più forte) "Tesoro, posso darti una mano?"
Produce un verso a metà fra un "no" e un grugnito.
"Vuoi l'aperitivo?"
"Vammi a prendere la guarnizione"
"Per le tartine dell'aperitivo? :)))" (forse ho detto la parola magica!!!)
"Amore, è una cosa nera e lunga, una cordicella soffice che si trova in salotto".
"Ahhhh... ok, capito. E qualcosa mi dice che non va sulle tartine."

Trovo effettivamente, in salotto, una strana biscia adesiva, mentre sento che lui si è messo a trafficare producendo degli strani rumori.

Improvvisamente, lo fa.

Prende la mia limetta per le unghie e la usa per incastrare la biscia adesiva nella finestra.
"Ehiiii!!!! Fermo!!! Quella è per le unghie, MacGyver!!!"
"Sì, scusa."
Allunga la mano e LO FA DI NUOVO!!!
Prende la mia pinzetta per le sopracciglia e la usa per incastrare quella dannata cosa nella finestra.
"E quella va sugli occhi...!!!"
Non ho scelta: devo salvare le mie proprietà per la cura del corpo dalle sue grinfie malefiche.
Porto tutto al piano di sopra.
Passano altre due ore di finestre spalancate e strani rumori, in cui rimango appallottolata e nascosta come un gatto.

Oggi in casa fa caldo.

Avere un uomo in casa è una grande benedizione, ma se si azzarda di nuovo a usare la mia pinzetta per le sopracciglia come MacGyver, lo faccio dormire in giardino.

8 commenti:

  1. sai quante pinzette, con quello che risparmierai in bolletta?
    ebbravo Johnny.

    RispondiElimina
  2. Io mi sono fatta mettere su tutte le plafoniere implorando un amico che per giunta aveva un braccio rotto. C'e poco da fare, l'om e' l'om!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi parlare di plafoniere: ho visto cose che voi umani... ... per carità!!! :P

      Elimina
  3. Il mio uomo non attacca nemmeno un quadro.
    Ma ha una rubrica fitta fitta con i nomi degli idraulici, elettricisti ecc.
    Se si rompe qualcosa chiama tempestivo...e paga.
    Quindi va bene lo stesso, o no?

    RispondiElimina
  4. Johnny è come Manny tuttofare :)
    (Passi per la limetta ma la pinzetta....eh, no.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisci che la pinzetta la uso sugli occhi? >:(

      Elimina