venerdì 23 dicembre 2011

casi clinici- l'uomo che non molla

Ora, quando un essere di sesso maschile si appende alle palle come un gatto di 30 chili e inizia a dondolarcisi come una scimmia trapezista, è forse tempo di premere il pulsante di emergenza e farsi catapultare fuori dalla faccia della terra.

Veniamo ai fatti.

Nonostante il mio trombamico si sia trasformato in un quasi-moroso dopo aver conquistato il mio gelido cuore portandomi le brioche a casa, io ho ancora una vita. L'esemplare, infatti, riesce ad essere perfino più impegnato di me, e ciò mi riempie di gioia permettendomi di evitare le lagne del "non hai mai tempo per me".

Nel frattempo, quindi, la mia vita sociale continuava.
E continuava con l'amico Sam, oramai ostaggio dei suoceri, col quale mi recavo a un concerto suggerito da tale essere fastidioso che parla a 20 cm dalla faccia della gente con fiatella annessa.

L'essere in questione porta occhiali da ape maya, con lenti giallognole, anche in mezzo alla nebbia.
Indossa spesso la coppola di nonno Gigi con abbinata giacca di Tweed.
E si avvicina spesso alla sottoscritta nei locali ammiccando.

"Che situation, hai visto? E' proprio giusta!", mi ansima in faccia con l'alito mefitico.
"Scusa, almeno 30 cm di distanza dalla mia faccia prego..."
"Ah sì, pardon...sei bellissima comunque stasera, ma cosa devo fare per uscire con te?"
"Essere un altro."
"Ah ecco, mi pare giusto..."

Si alza e se ne va, al che immagino che il due di picche sia arrivato a destinazione.
Invece il pianista dice:
"Questa canzone è dedicata a Lisa..."

Immagino che in futuro, invece del bicchiere di vino, dovrò attrezzarmi con bottiglie di birra... per farne delle molotov.

8 commenti:

  1. Irriducibile il tizio :) Che palle, immagino!

    RispondiElimina
  2. incontri indimenticabili, come il tuo stile nel raccontarli!

    Ti auguro un Santo Natale, che tu possa trascorrerlo serenamente con le persone a te care. Che la gioia di questa festa ti porti pace e ti doni speranza!
    Un grande abbraccio

    RispondiElimina
  3. Carissima, Ti capisco.. e pure bene.. ma che fare se l'irriducibile è il tuo migliore amico da 10 anni e si è scoperto innamorato di te nel momento esatto in cui la sua ragazza da dieci anni l'ha piantato??? aiuto!:-)Buon 2012!

    RispondiElimina
  4. @Melinda: irriducibile frequentatore di birrerie che punta da due anni. Per fortuna non lo vedo spesso!

    @Rita: per il Natale sono in ritardo, e anche per il nuovo anno... comunque buona Befana, e grazie perché ti ricordi sempre di passare di qui! :)

    @Squilibrato: visto il tuo nick non so quanto sono felice di averti qui... di squilibrati ce ne sono già abbastanza!

    @Maffie: mi hai dato uno spunto con un aneddoto che avevo dimenticato... a breve su questi schermi e riprenderemo il discorso "pseudo-amici"!

    RispondiElimina
  5. madre mia che angoscia...
    che disgusto!

    RispondiElimina
  6. Direi che il suo francesismo, inglesismo (e... alitosismo?) sono molto romantici. Immagina come sarà a letto, quante cose belle dirà.

    RispondiElimina